Chiesa di Riccomassimo

La chiesa di S. Carlo Borromeo è una semplice cappella ad unico vano rettangolare sorge sul pendio che scende verso la forra del Caffaro, vicina all’antico confine provinciale che un tempo delimitava il territorio dei Lodron (e quindi del principato vescovile di Trento e del Sacro Romano Impero) da quello della Repubblica di Venezia. 

fotografia chiesa

Venne costruita o ricostruita nel 1727 dal canonico di Trento Carlo Ferdinando Lodron, che donò anche la tela dell’unico altare e un calice in lamina d’argento. Restaurata nel 1933, serve oggi la piccola comunità di Riccomassimo, toponimo ricordato la prima volta in un atto del 29 gennaio del 1442 col quale i Lodron investirono Lombardo Franzoni di Bagolino dei prati e boschi della zona. 
La pala dell’altare è incorniciata da una settecentesca cornice lignea intagliata e dipinta. Rappresenta le persone della SS. Trinità, la Madonna Addolorata, S. Carlo Borromeo e un angioletto recante la scritta “Humilitas”, motto del Santo arcivescovo di Milano. Sulla destra in basso c’è l’immagine dell'offerente. La pala è contraddistinta dallo stemma Lodron e dalle iniziali “C.F. LAT.C.L: DDD. A.o 1727” (“Carlo Ferdinando Laterano Conte Lodron - DDD - Anno 1727"; le tre “DDD” si possono interpretare “Domenico Diziani Dipinse"). 
I Lodron avevano un legame di parentela con S. Carlo Borromeo. Nella seconda metà del Cinquecento una nipote dell’arcivescovo, Margherita Hohenems, sposò quel Ludovico Lodron che, dopo aver partecipato alla battaglia di Lepanto del 1571, fece costruire il palazzo di via Calepina a Trento e ricostruire la residenza fortificata di palazzo Bavaria a Lodrone. 
Carlo Ferdinando (1663-1730) fu il rappresentante più insigne del casato Lodron nel Settecento. Era canonico, preposito e vicario generale di Trento. Ristrutturò e arricchì di opere d’arte e di argenteria il duomo della città e le chiese di Lodrone, della Val Vestino e di Villa Lagarina. È opera sua anche la radicale ristrutturazione della chiesa dell’Annunciazione di Lodrone, attuata attorno al 1722.

Testi elaborati dall'associazione Il Chiese, materiale fotografico fornito da Lodron Fotoclub

Tipologia di luogo
Chiesa
Collocazione geografica

Come arrivare

Martedì, 01 Luglio 2014 - Ultima modifica: Mercoledì, 26 Ottobre 2016

© 2017 Comune di Storo powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl