La contrada di Spenìgol (Storo)

Spenìgol è la contrada a est del centro storico di Storo. Sorse sotto le rocce della Manganèla quando dalla località Dòs e dalla contrada di Praél l’abitato si estese in questa direzione, utilizzando l’acqua del rio Proäs. Il toponimo è citato per la prima volta nel 1474 (“Spinidol”). Altre antiche citazioni si trovano nel 1489, 1507 e 1513.

fotografia contrada

La contrada resta per molto tempo in ombra durante il pieno inverno. Di qui il proverbio: “Spenìgol da la mala fortüna, d’envèrn sènsa sul e d’està sènsa lüna”. 
Nella piazzetta di questa contrada (“Piasöla”, oggi Piazza mons. Scalvini) venne costruita a metà dell’Ottocento una doppia fontana, una come lavatoio e l’altra per abbeverare le bestie e prelevare l’acqua da portare in casa. 
Da notare, a ridosso della piazzetta, il passaggio angusto con arcata a botte tra due case (“tresanda”). 
Nell’antica comunità le singole contrade gestivano, attraverso i loro anziani, le opere comuni. 

 

Testi elaborati dall'associazione Il Chiese, materiale fotografico fornito da Lodron Fotoclub

Collocazione geografica

Come arrivare

Martedì, 01 Luglio 2014 - Ultima modifica: Mercoledì, 22 Ottobre 2014

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2019 Comune di Storo powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl